Solidarity trip 2019

Eccoci di ritorno dal viaggio in Kenya, abbiamo fatto così tante cose laggiù che ci sembra di essere stati via un mese!

La prima tappa è stata Mombasa, dove ci aspettavano nel grande magazzino di Kant. Hassan, il titolare ha lavorato con noi a distanza per molti mesi. Abbiamo passato a lui l’ordine del maestro Jamali della scuola di Eshu e ci ha aiutati a reperire tutta la lunga lista dei desideri del dottor Alì per il piccolo ambulatorio da allestire nel villaggio.

Siamo riusciti a procurare tutto ciò che ci è stato chiesto., raddoppiando le quantità e aggiungendo strumenti utili che ci sono stati donati dal Dott. Mollea e dai suoi colleghi prima di partire.

Abbiamo affrontato la strada sterrata e rossa con tre mezzi carichi da paura! Al nostro arrivo è iniziata la festa. Dopo aver scaricato il materiale alla scuola, i bambini ci hanno intrattenuti con canti e balli, emozionante!

Poi ci siamo spostati al dispensario e abbiano scaricato, spacchettato, montato.. sotto un albero. Il dottore di Eshu era allibito, stupito, quasi incredulo, di fronte alle scatole.

Evidentemente quando il maestro Jamali gli ha proposto su nostra sollecitazione di compilare la lista di tutto ciò che sarebbe servito al dispensario, lo ha fatto senza sperarci troppo, quando poi siamo arrivati, era meravigliato ed emozionato e ho sentito che tremava mentre mi stringeva la mano.

Ci hanno accolti con una grande festa, insegnanti, bambini, genitori e il sindaco. Ormai siamo di casa ad Eshu e siamo molto orgogliosi dei progressi dai ragazzi e dello sviluppo armonico del villaggio che abbiamo deciso di sostenere.

Grazie alla squadra fortissima di Lailai, con me: Stefana, Anna, Ioana, Tiziana, Sandra, Eleonora, Margherita, Franco, Daniela e Giorgia.

Grazie a chi sostiene Lailai con il 5×1000, a che ha donato con generosità confidando nel nostro lavoro, a chi ha partecipato ai nostri eventi di raccolta fondi. Grazie a chi ci aiuta in molti modi diversi e con affetto. Il ringraziamento più prezioso vi arriva dai bambini di Eshu, la prossima volta venite anche voi.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s